Sicuramente tutti a un certo momento nella nostra mente ci chiediamo perché alcuni comportamenti iniziano a indebolirsi o gli animali iniziano a rifiutarsi di farli. In questi casi, è importante osservare e comprendere la radice del problema, perché a volte la causa può provenire da un precursore che non abbiamo visto.

Diamo un'occhiata ad alcuni dei motivi più comuni per cui si verifica questa situazione.

 

Il momento del bridge

 

Uno dei motivi per cui i criteri di comportamento diminuiscono è perché il bridge o il marker di comportamento vieni presentato sempre nello stesso momento. Per evitare problemi, dobbiamo usarlo in vari momenti del comportamento (quando l'animale risponde correttamente al segnale, possiamo rinforzare la risposta immediata o quando il comportamento sta per finire).

 

Ad esempio, se chiediamo ai delfini di effettuare diversi salti liberi e il bridge viene sempre utilizzato al quinto salto, ciò che accade di solito è che gli animali capiscono rapidamente in quale punto verrà utilizzato il bridge, quindi i primi quattro salti avranno criteri più bassi e poi, quando fanno il quinto salto, il criterio aumenta, perché sanno che è quando il bridge viene utilizzato per terminare il comportamento.

 

Se non prestiamo attenzione a questi dettagli e rinforziamo, creeremo una storia di rinforzo in questo comportamento che non è ciò che vogliamo.

 

 

In questo video, possiamo vedere chiaramente come gli animali stanno aumentando l'altezza dei salti mentre si avvicina il momento del bridge.

 

 

 

 

In questa foto, dividiamo il comportamento nelle varie fasi in modo da vedere chiaramente: nel 1 ° salto, l'altezza è di 1 metro e nella 4a foto, saltano a 3 metri di altezza.

 

Variabilità

 

La variabilità durante l'addestramento è fondamentale. È importante che i nostri animali non sappiano cosa verrà dopo o quando daremo il bridge, seguendo l'esempio sopra, per evitare che gli animali abbassino i criteri, quando chiediamo salti, dovremmo variare il momento dove usiamo il bridge. Cioè, interrompere il comportamento a volte sul primo salto, altre volte sul terzo, a volte sul secondo o quinto.

 

Con questo semplice metodo, gli animali non sapranno quando verrà il bridge, quindi ,il comportamento mantiene i suoi criteri originali in tutte le fasi.

 

 

Scenario

 

Un altro punto importante è da dove mandiamo gli animali per fare un comportamento. Possiamo evitare di farlo dallo stesso punto. Se chiediamo sempre lo stesso comportamento da una posizione specifica siamo prevedibili. Corriamo il rischio che l'animale impiegherà molto tempo a raggiungerci (latenza) o che si rifiuti a fare qualsiasi cosa.

Per questo motivo, è importante che i nostri animali facciano i comportamenti da qualsiasi parte dell’habitat.

 

 

Segni / gesti

 

Anche il modo in cui diamo un segnale a un animale può aiutare a indebolire un comportamento. Dopo aver condizionato un segnale o un gesto, quando vieni chiesto, dovrebbe essere chiaro e facilmente distinguibile per l'animale. Se, al contrario, i gesti iniziano a essere confusi (ogni addestratore con il suo modo diverso di farli, non vediamo se l'animale sta prestando attenzione o meno) a lungo andare questi dettagli, diminuiranno la motivazione dei nostri animali, creeremo confusione e indeboliremo i criteri del comportamento.

 

Criteri di rinforzo

 

Ci sono momenti in cui i comportamenti più "semplici" sono quelli che cadono più facilmente.

Uno degli errori più comuni è definire comportamenti "facili" o "difficili". È colpa nostra se i comportamenti cominciano a essere deboli, questo risultato è la causa di come rinforziamo i comportamenti cosiddetti "facili" perché e comune che si faccia nella nostra mente l’abbinamento : comportamento “facile” = minore magnitudine di rinforzo ; comportamento “difficile” = maggiore magnitudine di rinforzo.

 

Se rinforziamo gli animali in base al livello di difficoltà, l'animale diminuirà i criteri, in quanto sarà in grado di prevedere come sarà rinforzato.

 

Ma se usiamo la variabilità senza tener conto della difficoltà dei comportamenti, manterremo i criteri, perché non avremmo più una prevedibilità di rinforzo e questo mantiene la motivazione dell’animale alta.

 

Per questo motivo, dobbiamo usare la variabilità nel rinforzare qualsiasi comportamento (indipendentemente del livello di difficoltà) per evitare di essere prevedibili.

 

E ricorda, se si può WeZooit!

 

 

 

 

SHARE